Because the 9th Art is Serious Business!
Ancora MMORPG?

Anch’io ho i tag! Tra l’altro, aggiungendo il codice per mostrarli in fondo ai post, si è automaticamente risolto un bug di allineamento in verticale nei titoli. Non ho mai capito da cosa fosse causato, ma ora non c’è più. Meglio così. :D

Finalmente la voglia di tornare a fare qualche giretto in World of Warcraft mi è passata del tutto, complice anche la calorosa accoglienza che i miei ex gildani mi hanno riservato quando sono tornato (in pratica sono stato discriminato per via della classe che gioco, il druido full balance, ogni mia richiesta d’aiuto veniva ignorata e quando finalmente mi hanno risposto è stato per “invitarmi” a cercare un’altra gilda che prendesse pg inutili come il mio). Purtroppo però io sono un uomo da giochi di ruolo e le alternative single player degli ultimi tempi sono a dir poco disastrose. Neverwinter Nights 2 non riesce a divertirmi (diciamo che non sono un vero fan dei Forgotten Realms, specialmente della rappresentazione che ne dà NWN, nel mio immaginario sono molto più belli) e Gothic 3 è un tale ricettacolo di bug che non vale nemmeno la pena di tentare di installarlo su questo PC, probabilmente finirei per giocare ad una galleria di screenshot.

In poche parole, gli unici giochi di ruolo di buona fattura in arrivo a breve sono tutti degli stramaledetti MMORPG. Mi spiace ammettere che l’unico che mi sembrava veramente degno di essere acquistato, The Chronicles of Spellborn, per me è diventato Vaporware, la loro beta è una bufala, sul mio pc non è mai partita e, leggendo qui e là, quella che fanno giocare agli iscritti è una build vecchia di mesi alla quale non vengono aggiunte le novità. Aggiungiamo anche che la data di rilascio è stata spostata due volte prima di essere cambiata in To Be Announced (dovrebbe già essere nei negozi stando alle vecchie date) ed ecco che ormai non credo più al suo rilascio.

Recentemente però anche Warhammer Online Age of Reckoning ha attirato la mia attenzione, ma per me quel gioco è una questione delicatissima. Devo aver perso il conto, ma credo sia dal 1998 che ho iniziato a giocare a Warhammer e quindi a leggere tonnellate di Lore a riguardo. Ormai ho un’idea molto nitida nella mia testa di come si presentano le varie zone di quel mondo: per me le giungle di Lustria, i passi montani sui Monti Grigi, le varie roccaforti naniche, Mordheim ecc. hanno tutte un aspetto ben preciso e definito e il bello dell’immaginarle è che posso sempre aggiungere qualcosa a quelle determinate zone. Un MMORPG è perfettamente in grado di distrugge tutto questo. E’ già accaduto in parte con Warcraft: dagli strategici mi sono sempre immaginato posti ben diversi rispetto a quelli che ho trovato in WoW, in più, dopo averci giocato fin dall’ultima closed beta e aver imparato tutti i vari luoghi a memoria, mi sono chiesto: “Tutto qui?”. So bene che è impossibile che il mondo di Warcraft sia quello mostrato in WoW, in pratica gli sviluppatori hanno condensato le varie regioni per questioni gameplay e ci presentano un riassunto di quello che in realtà sarebbe quel mondo. Ma quando sai che in un determinato luogo c’è un muro, perchè lo hai visto, era lì e ti impediva di passare, è difficile tornare sui propri pensieri e reimmaginare che la regione in realtà non finisca lì.

E questo, ossia vedere 10 anni di Lore di Warhammer frantumarsi dinnanzi a me, è esattamente quello che voglio evitare. Eppure la curiosità di vedere qualcosa di quel gioco rimane, in particolare quella di provare le meccaniche di gioco, ma tutto questo avrebbe un prezzo molto alto da pagare.

Comments are closed.