Because the 9th Art is Serious Business!
L’anatomia dinamica terrorizza anche l’occidente

D’accordo, ammetto che il giochino del titolo è decisamente schifiltoso, ma serve per introdurre che a scuola abbiamo nuovamente lezioni sull’anatomia dinamica. Il nostro insegnante risponde al nome di Silvano Mezzatesta, è un animatore di professione da circa 20 anni e credo fermamente che sia una persona degna di ammirazione.

Ammetto che vedere gli animatori al lavoro è la mia kriptonite, resterei ore a guardarli e rosikare per quanto intuitivamente riescono a risolvere posizioni sulle quali io perderei fior fiori di mezz’ore (per non dire molto di più), e per di più lo fanno con giusto un paio di linee quando io riempirei il foglio di tratti e costruzioni varie, ma sono quantomai deciso a non sprecare nessuna delle prossime lezioni.

Teoricamente, nelle nostre lezioni con Silvano, dovremmo portare il fumetto di cui ho parlato nella entry precedente e lasciare che ci commenti e corregga le varie pose dei personaggi. Siccome a me questo giro è toccata la parte “noia-morte-nonsuccedenulla”, ho pensato bene di fare qualche schizzo da sottoporgli al posto del lavoro “standard”. Lo schizzo è quello che vedete qui a fianco.

E’ evidente che c’è qualcosa che non va, dovrebbe rappresentare Elisis che fa un salto mortale all’indietro per schivare la spadata del wannabe-sephirot che ho disegnato in basso (no, non volevo fare sephirot, quelle spalline sono state solo la prima cosa che mi è venuta in mente mentre lo stavo disegnando) e ho pensato bene di disegnarla nel momento in cui si raddrizzava prima di atterrare. Non ho ancora capito quali sono le eventuali magagne, ma questo è proprio lo scopo del post. Domani sera, se riesco a farglielo correggere, riposterò la versione riveduta e corretta cosicchè possiate fruirne tutti.

Gioite, poichè vi trovate davanti a un chiaro esempio di “suspance blogghistica”. A domani sera!

5 Responses to L’anatomia dinamica terrorizza anche l’occidente

  1. Agne Guala says:

    1) accentuerei il corpo incurvandolo ancora (il busto) e dare ancora più movimento dinamico a questo mega-salto non eseguibile da tutti (ma questa è una fiha!) 2) le lineette che seguono il movimento di un corpo in movimento aiutano tantissimo il lettore a capire il senso in cui và il salto,cioè più che altro da dove parte e dove finisce (su Elisis); inoltre le farei (le lineette)anche a “sephirot” sulla spada,anche per dargli più velocità (e accentuare il fascino di lei che ha schivato un attacco così veloce CON UN SALTO MORTALE! che fiha!) 3) sposterei leggermente la testa verso il basso (cioè facendola un pò meno incurvata verso “sephi”)per rendere il salto più reale…anche se probabilmente hai voluto volontariamente far vedere l’espressione di Elisis accentuando al lettore la sua sicurezza e determinazione e renderla ancora più fiha…bravo come sempre renny!

  2. Agne Guala says:

    ps= ora che ci penso…per accentuare la curva che fa il movimento puoi farti aiutare anche dai capelli!!…non so se mi sono spiegata…scusa nn so parlare…:-/

  3. Pingback: L’anatomia dinamica yadda yadda… 2-- Runes of War

  4. necroclerico says:

    Non ci credooo!
    Combinazione: ho intervistato a Lucca Comics 2011 il tuo “maestro”, Silvano Mezzatesta.

    L’intervista, qui:

    http://www.terrediconfine.eu/china-e-arena-intervista-a-silvano-mezzatesta.html