Because the 9th Art is Serious Business!
Rigorous Scolarship

Durante la mia pressochè quotidiana visita a Penny Arcade ho visto questa strip, arrivata con un tempismo davvero perfetto, in quanto ho scoperto esattamente ieri sera che le versioni Xbox360 e PS3 di Soul Calibur IV avranno come personaggi speciali Darth Vader e il maestro Yoda! Vedere per credere.

Ho espresso la mia belligeranza a questa idea totalmente malsana per il background del gioco via MSN al momento in cui mi sono trovato linkata quella news, ma oggi su Penny Arcade, Tycho ha espresso un concetto simile con parole migliori. Siccome è uno dei sempre meno rari casi in cui mi trovo d’accordo con il paffuto videogiocatore, volevo riportarlo qui:

La necessità di creare frameworks stabili e legittimare le nostre fantasie, per renderle internamente consistenti e quindi più reali, è un’argomento che abbiamo già toccato in passato. Non posso resistere. Sento sempre una forte spinta a costruire su qualunque cosa mi piaccia, per comprenderla meglio. Non riesco ad ascoltare una canzone senza armonizzare con essa, e non riesco a giocare a un gioco senza infondergli vagonate su vagonate di informazioni contestuali per me importanti. Non conosco l’origine di questo processo, ma sembra che sia comune anche a Gabriel. Per me era importante che le mie costruzioni in Lego avessero un loro scopo chiaramente comprensibile. Ed era cruciale che il “suono di trasformazione” di un robot venisse prodotto durante l’intera trasformazione.

Parte delle ragioni per cui ho smesso con World of Warcraft è stata la nascita di mio figlio, e non mi rimanevano i soldi e il tempo per giocarci. Ma è stato anche perchè il mio stile di gioco era diventato un qualcosa che non mi divertiva più. C’è un modo veramente meccanizzato di affrontare i tuoi affari in WoW che è profondamente contrario alla mia natura. Mi piace scoprire il mio intrattenimento tramite un processo intuitivo, e mi sembrava che tutto il gioco fosse essenzialmente “riguardo” ripetere Molten Core ancora e ancora per ottenere un set di oggetti numericamente dozzinali. Potevo vedere questo punto avvicinarsi come il faro di una locomotiva in corsa, e ho deciso che piuttosto avrei preferito chiudermi il pene nella portiera di un’auto.

Non mi pare il caso di commentare, è abbastanza esplicativo così com’è. E’ incredibile comunque quanto sia facile distruggere il feeling di un gioco includendo personaggi speciali alla cazzo. Due personaggi con un look così dinstinguibilmente futuristico (e con delle spade laser) in un gioco ambientato in un medioevo fantasy… come possono anche solo pensare di mantere una parvenza di lore con una cosa del genere? Bah.

Comments are closed.