Because the 9th Art is Serious Business!
Un viaggio inaspettato. E Francese.

Titolo duplivalente stavolta. Un po’ per via dell’immagine dedicata a Lo Hobbit e un po’ perché a fine gennaio tornerò in pellegrinaggio alla Città Santa del Fumetto Europeo, Angouleme, ma andiamo con ordine.

Thorin Scudodiquercia o Oakenshield che dir si voglia. In versione "nanizzata"

Il film mi è piaciuto parecchio. All’epoca della lettura de Lo Hobbit mi ero fatto parecchi filmini mentali sulle ambientazioni e tutto il resto ma lo staff creativo del film è riuscito a fare, ahimè, parecchio meglio della mia fantasia specialmente per quanto riguarda l’architettura della fortezza nanica, quindi giù il cappello. L’unica cosa è che i nani mi sono sembrati molto poco… nanici. Un nano dovrebbe essere più tozzo, corto e largo. Più Gimli insomma. Quindi ci ho pensato io ieri sera, come sarebbe Thorin Scudodiquercia con fattezze e anatomie strettamente di stirpe nanica? Lo vedete qui a fianco.

L’altra questione è Angouleme che, come mi raccontava il Gerber, non ha necessariamente bisogno dell’accento circonflesso sulla “e” per essere scritto correttamente. E’ stata la mancata fortuna a Lucca a spingermi ad andare, anche se non posso dire nemmeno che sia andata male, visto che non è andata affatto. Nessuno degli editori ha voluto vedere il mio book e francamente non so quantificare quanta colpa abbia avuto il fascicoletto che avevo preparato, quanta il mio attuale stile di disegno e quanto invece abbia influito ciò che effettivamente gli editori stavano cercando. All’oscurità di tutti questi dubbi vada per la collina del fumetto nella Charente, anche se in solitaria. Cioè, vado con la scuola di comics di Firenze, quindi non ci sarà nessuno che conosco a parte forse qualche insegnante, l’ormai celebre Sara Sasi e/o altre personalità della scuola.

Insomma, appuntamento ad Angouleme per chi ci sarà. Se qualcuno capita da quelle parti nei giorni della fiera mi faccia pure uno squillo :)

Comments are closed.